Sistema EDS

Comunicazione tra dispositivi EDS

I dispositivi del sistema EDS comunicano fra di loro tramite messaggi punto-punto o broadcast.

Messaggi punto-punto

I messaggi punto-punto permettono la comunicazione sul BUS EDS fra un dispositivo mittente - che chiede l'esecuzione di un comando - ed un dispositivo destinatario - che esegue l'attuazione mediante le proprie uscite.

Cosa fare dipende dal mittente, come farlo dal destinatario: il tutto tramite la programmazione del sistema.

Il protocollo prevede che il destinatario risponda al mittente, confermando la ricezione tramite un messaggio di aknowledge.  Se il mittente non riceve entro un breve tempo la risposta, ripete la trasmissione per un numero di volte che dipende dalla programmazione.

Questi messaggi permettono di effettuare una sola attuazione, cioè posso attivare / disattivare una sola uscita.

Il vantaggio, però, è che differenti ingressi possono comandare la stessa uscita e che non ci sono limiti - se non fisici - sui differenti comandi che possono essere inviati.

Messaggi broadcast

I messaggi broadcast permettono la comunicazione fra un dispositivo e tutti gli altri.

Ogni dispositivo, alla ricezione di un messaggio broadcast, verifica se il messaggio comporta una operazione su una delle proprie uscite.  Il mittente specifica solo se il dispositivo deve spegnere o accendere, senza indicare una specifica uscita.

Ognuno di questi messaggi permette di comandare contemporaneamente anche tutte le uscite del sistema; è utile quindi per realizzare uno scenario tipo "spegni tutto".

Il messaggio non ha un mittente ed un destinatario, di conseguenza non è previsto nessun meccanismo di conferma di ricezione.  Per migliorare la probabilità che il messaggio sia ricevuto da tutti, viene semplicemente ritrasmesso più volte: chi lo ha già ricevuto la ignora.

Il numero di comandi broadcast che ogni uscita può gestire dipende dal dispositivo (sono 0, 4 o 8), mentre i comandi che possono essere inviati sono al massimo 32.

I messaggi broadcast sono chiamati, in maniera leggermente imprecisa in quanto in altri sistemi bus hanno un significato diverso , anche "comandi di gruppo"  o "attuazione multipla".

Centralina scenari

L'uso di una centralina scenari o di un PC di gestione connesso al BUS, permette di effettuare più attuazioni a partire da un solo comando.

Il comando - ad esempio la pressione di un pulsante - viene inviato ad una "uscita" della centralina scenari, che invia sul BUS la serie di comandi associati allo scenario.

Tutti i messaggi sono di tipo punto-punto, pertanto è garantita la corretta trasmissione, e possono essere comandati tutti gli attuatori, superando le limitazioni sul numero di comandi broadcast.

News

Contattaci

Chi e' online

Abbiamo 17 visitatori e nessun utente online

ASCIA S.r.l. - Soluzioni Integrate

Sede legale:
Via Giacinto Carini, 58
00152 - Roma
P.IVA/C.F.: 09506451005
REA CCIAA RM 1168096
Sede operativa:
Via Silvestri 20/E
00164 - Roma
Tel: +39-06-90285655
Fax: +39-06-99332755
logo ascia